Sostenibilità

La sensibilità globale e del territorio in cui opera l’Azienda vanno sempre più verso il “GREEN” e le politiche di sostenibilità energetica e ambientale.

Il futuro è questo e le Politiche di investimento della Comunità Europea della prossima programmazione 2021-2027 vanno in questa Direzione; lo stesso Governo italiano riceverà molti fondi dalla Comunità Europea per gestire la cosiddetta “transizione ecologica” e gli aiuti che lo Stato concederà saranno sempre più orientati alle Aziende che investiranno in queste politiche di sostenibilità energetica ed ambientale.

I Bandi di finanziamento stessi premieranno le Aziende che investiranno nella sostenibilità energetica ed ambientale.

Vorrei sapeste che riguardo alle emissioni di anidride carbonica esistono Norme ISO specifiche che potrebbero aiutarvi e che sono applicabili non solo a chi produce prodotti ma anche a chi eroga servizi.

In particolare si tratta delle seguenti Norme:

– ISO 14067:2018 che definisce i principi, i requisiti e le linee guida per la quantificazione ed il reporting della CFP (Carbon Footprint di prodotto)

La CFP è la somma delle emissioni e delle rimozioni di gas ad effetto serra (GHG) lungo il ciclo di vita di un prodotto o di un servizio.

– LCA “Life Cycle Assessment” (ISO 14040 e ISO 14044): per tutte le Organizzazioni che intendono valutare i potenziali impatti ambientali di un prodotto o di un servizio originati durante tutto il suo ciclo di vita.

– ISO 14064 (parte 1) specifica i requisiti di progettazione e sviluppo a livello aziendale degli inventari di gas serra.

– ISO 14064 (parte 2) specifica i requisiti per quantificare, monitorare e riportare le riduzioni delle emissioni e i progressi fatti nei progetti di rimozione dei gas serra.

– Water FootprinT (ISO 14046): utile per quantificare e comunicare gli impatti ambientali dovuti al consumo di acqua nei propri processi e per ottimizzare la gestione delle risorse idriche e dei processi produttivi.

-ISO 14025 è una dichiarazione degli impatti ambientali di un prodotto, generati lungo tutto il suo ciclo di vita. È un’etichetta ambientale di III tipo che si basa sulla metodologia LCA”Life Cycle Assessment”.

Inoltre per quanto riguarda la sostenibilità energetica e ambientale le Norme più indicate sono la ISO 14001 “Sistema di Gestione Ambientale” e la SA 8000 “Sistema di Gestione dell’Etica e Responsabilità Sociale, l’Ecolabel e la Registrazione EMAS che vengono indicate come CMA “Criteri Minimi Ambientali” e premianti nel codice degli appalti (appalti verdi).

Riduzione Premi INAIL

Ogni anno l’INAIL prevede sgravi, con riduzione dei premi fino al 30%, per le Aziende e per gli Enti pubblici virtuosi dal punto di vista della Sicurezza sui Luoghi di Lavoro.

In particolare aver certificato o anche solo implementato un sistema di gestione della Sicurezza a Norma OHSAS 18001, dà diritto a poter richiedere tale riduzione.

La domanda solitamente si  presenta entro fine Febbraio di ogni anno.

Prerequisiti per poter presentare la domanda di sgravio sono:

  • essere in regola con adempimenti contributivi ed assicurativi
  • rispettare quanto richiesto dalla normativa vigente in materia di sicurezza (81/08 e aggiornamenti).
  • Aver effettuato degli interventi supplementari rispetto a quelli previsti per legge, ad esempio l’implementazione di un Sistema a Norma OHSAS 18001

Questi prerequisiti devono essere relativi all’anno precedente a quello in cui si presenta la domanda.

Per approfondimenti potete cliccare sulla pagina delle FAQ e della modulistica

Bando Internazionalizzazione Toscana: 50% fondo perduto

La Regione Toscana ha pubblicato diversi bandi per l’Internazionalizzazione delle PMI.

I tempi sono quindi abbastanza ristretti, per cui chi fosse interessato dovrebbe fin da ora valutare il progetto da presentare.

Un bando prevede contributi fino al 50% a fondo perduto che permettono di finanziare molte tipologie di spese tra cui partecipazione a fiere, apertura di sedi all’estero, consulenze per nuovi mercati, organizzazione di eventi, ecc.

Per una singola impresa il progetto deve avere un importo compreso tra € 20.000 e € 150.000.

Le spese ammissibili vanno dal noleggio di stand alla locazione e allestimento locali, ed alle spese del personale impiegato, ai servizi di consulenza specifici, alla creazione di siti WEB internazionali, al costo di un Temporary Export Manager.

È  possibile  fare una prima valutazione sull’ammissibilità, sul dettaglio delle spese ammissibili e sul punteggio che sarebbe possibile conseguire da un eventuale progetto.

Bando INAIL: 65% a fondo perduto per Sicurezza

E’ stato pubblicato il Bando Nazionale dell’INAIL che finanzierà le Aziende nella misura del 65% a fondo perduto per interventi di miglioramento della salute e la sicurezza sui luoghi di lavoro.

Il bando ha luogo con la solita metodologia del click day; è comunque interessante l’innalzamento della percentuale di contributo a fondo perduto, che passa dal 50% degli scorsi anni al 65%.

Sono finanziabili le seguenti due tipologie progetti (in alternativa):

1)      Progetti di investimento per messa in Sicurezza (ristrutturazione o modifica strutturale e/o impiantistica degli ambienti di lavoro; installazione e/o sostituzione di macchine, dispositivi e/o attrezzature; modifiche del layout produttivo; interventi relativi alla riduzione/eliminazione di fattori di rischio e, per la prima volta, la sostituzione o l’adeguamento delle attrezzature di lavoro prive di marcatura CE messe in servizio prima del 21/09/1996 con attrezzature rispondenti ai requisiti del Titolo III D.Lgs. 81/08).

2)      Progetti di adozione ed eventuale certificazione di Modelli Organizzativi di Gestione (Sicurezza OHSAS 18001, Etica e Responsabilità Sociale SA 8000, Modello Organizzativo 231/01 per i soli reati sulla sicurezza).

 

 

NORMA ISO 9001

E’ uscita il 22 settembre 2015 – con data di pubblicazione 15 settembre 2015 – la nuova edizione della norma ISO 9001 “Quality Management Systems” – che sostituisce la ISO 9001:2008.

Per tre anni dalla pubblicazione della nuova edizione della norma ISO 9001 saranno valide sia le nuove certificazioni e i rinnovi emessi a fronte di entrambe le edizioni della norma ISO 9001 edizione   2008 e 2015.

Alla fine del periodo transitorio cesseranno di valere, e saranno costestualmente revocate, le certificazioni rilasciate con la norma ISO 9001:2008.
T Prisma offre servizi di consulenza per la certificazione della norma ISO 9001:2015 e servizi di  assistenza per il passaggio dei sistemi di gestione aziendali presenti alla nuova edizione della norma.

Per informazioni e preventivi contatta, senza impegno, lo 0586/769182 oppure direttamente il dottor A. Coluccia al 335.80.86.139 o al seguente indirizzo a.coluccia@tprisma.com.

FORMAZIONE PROFESSIONALE

In collaborazione con T Prisma Agenzia formativa le aziende possono soddisfare i propri bisogni di formazione professionale sfruttando le opportunità di finanziamento offerte dalla Regione, dai fondi interprofessionali e oltre.

Per informazioni e per redigere insieme un piano di formazione aziendale specifico sulla base delle necessità della tua azienda puoi contattare lo 0586/769182.

 

2016 FINANZIAMENTO A FONDO PERDUTO

NOVITA’ 2016

30 Aprile 2016-Prossima scadenza  per fare  domanda di finanziamento sul nuovo Bando che finanzia le consulenze dal 30% fino al 70% a fondo perduto!

Il bando per presentare domanda di finanziamento è sempre aperto, le scadenze per le graduatorie sono a cadenza semestrale fino al 2020; le scadenze annuali sono al 30 aprile e al 31 ottobre di ogni anno.

Tra le spese ammissibili ci sono di nuovo i Sistemi di Gestione conformi alle Norme ISO (ad es° ISO 9001, ISO 14001, EMAS, SA 8000, OHSAS 18001, ISO 27001, ISO 50001 etc…), ma dire ciò è riduttivo in quanto sono molti i servizi di consulenza ammissibili e di possibile vs. interesse.

Poiché fare domanda solo per le certificazioni non dà garanzie di superare il punteggio minimo di ammissibilità potremmo abbinare il servizio B.2.4 (quello sui Sistemi di Gestione) con un altro servizio tra quelli inseriti nelCatalogo Regionale degli Incentivi in modo da aumentare il punteggio.

Tenete presente che i servizi che vanno maggiormente incontro alle priorità del bando sono soprattutto quelli del punto B.1 ed anche B.3 (ad es° sistemi di e-commerce, web marketing etc…) ma anche il ns. Sistema Paperino progettato per eliminare definitivamente la carta potrebbe ottenere punti importanti per le priorità del Bando riguardanti l’innovazione tecnologica e strumentale.

Potete cliccare più sotto sul link del Catalogo per verificare se via sia qualche servizio di vs. interesse e vi ricordo che sul Bando è possibile fare domanda contemporaneamente per 2 tipologie di servizi.

T Prisma può assistervi per la presentazione della domanda e, secondo quale servizio del Catalogo vi dovesse interessare, anche per la consulenza attraverso la ns. squadra di professionisti.

Attendiamo fiduciosi un vs. contatto alla mail a.coluccia@tprisma.com oppure telefonando al dr. Alessandro Coluccia 335-8086139.